Alimentazione, Dieta, Integratori

Mettersi a dieta anche psicologicamente

Mettersi a dieta è una delle sfide più complesse da affrontare. Il rischio di poter fallire una dieta o di abbandonarla dopo poco tempo è altissimo. Soprattutto se si parte col piede sbagliato. Non sono pochi gli errori e gli inganni in cui si può cadere quando si deve cambiare il proprio regime alimentare.

Una difficoltà resa ancora maggiore se si pensa che la maggior parte di questi tranelli parte proprio da noi. Prima di iniziare a mettersi a dieta occorrerebbe infatti prepararsi psicologicamente a ciò a cui si sta andando incontro.

Certo, non è facile, ma alcuni piccoli accorgimenti possono fare una grande e decisiva differenza. Ci sono alcuni aiuti per il nostro cervello di modo che possa affrontare la dieta con il giusto mood.

Il primo passo da compiere è quello di porsi degli obiettivi reali e raggiungibili in modo sano. Meglio parlarsi chiaro fin da subito: le diete che promettono drastiche perdite di peso in pochissimo tempo sono quasi sempre dannose. Inoltre, questi regimi alimentari sono così restrittivi e rigidi da sconvolgere negativamente le proprie abitudini. Il risultato? Si perde peso in poco tempo e altrettanto velocemente lo si riacquista, ma, questa volta, con gli interessi.

Il rapporto col cibo deve essere vissuto in modo sano e, soprattutto, positivo. Bisogna dedicare al momento del pasto la giusta attenzione, gustando e assaporando i cibi, seppure dispensati in quantità limitate. Si avvertirà un maggiore senso di sazietà dopo aver mangiato “concentrandosi” sul piatto, piuttosto che consumando il pasto a mo’ di attività accessoria a qualcos’altro, come il guardare la TV.

La dieta dovrebbe essere costruita sui gusti e su ciò che piace di più, ovviamente rientrando nel campo dei “cibi salutari”. Un piccolo peccato di gola è ammesso, anche una volta a settimana. Basta che non sia eccessivo e che possa essere controbilanciato da un’attività fisica leggera, come una camminata di mezz’ora.

Le mosse strategiche per mettersi a dieta

Di trucchetti psicologici per mettersi a dieta in modo vincente ce ne sono altri anche più subdoli, ma altrettanto efficaci. Il primo è quello di assecondare la grandezza del piatto ai ridotti volumi dei pasti.

Mai come a tavola anche l’occhio vuole la sua parte, per cui basta “ingannare” il proprio cervello cucinando in padelle e tegami più piccoli, così come di utilizzare dei piatti da portata che facciano sembrare giusta o addirittura abbondante l’inferiore quantità di cibo che si andrà a consumare.

Bisogna inoltre capire che l’obiettivo da raggiungere non deve essere quello di avere un fisico da modella d’alta moda. Meglio, piuttosto, porsi come traguardo la possibilità di indossare quel vestito che non ci entra più o di poter con fierezza cercare una taglia inferiore quando si va a fare shopping.

Molte persone hanno trovato più facile seguire una dieta se cambiavano il modo di premiarsi. Non solo il cibo è un valido modo per gratificarsi a fronte di uno sforzo fatto/obiettivo raggiunto o per coccolarsi. Una seduta di messaggi, l’acquisto di un nuovo paio di scarpe o un weekend fuori porta sono altri salutari regali da concedersi.

È inoltre meglio evitare di mettersi a dieta con regimi alimentari eccessivamente restrittivi. I digiuni forzati sono stressanti e non aiutano affatto a perseverare nel proseguimento di una dieta. Occorre invece creare un regime alimentarsi che sia costruito sulle proprie abitudini e sui propri gusti.

Un aiuto in più per chi vuole mettersi a dieta

Un valido, e salutare, aiuto viene poi offerto dal mondo degli integratori alimentari. Olodren è un efficace drenante metabolico che aiuta a smaltire i liquidi in eccesso. Il suo raggio d’azione aiuta in maniera decisiva i regimi alimentari restrittivi come quelli imposti dalla dieta aiutando a perdere peso in maniera più rapida. Il risultato? La mente è appagata dal vedere raggiungere obiettivi ritenuti difficili in maniera più semplice così che quella decisione di mettersi a dieta sembrerà la migliore mai presa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *