Alimentazione, Generale, Integratori Alimentari

Cellulite e alimentazione

Cellulite, basta leggere questa parola per scatenare i più tremendi pensieri. Il male delle donne per eccellenza. Giovani, meno giovani, magre o con qualche chiletto in più, la cellulite è un fastidioso inestetismo che, purtroppo, non risparmia nessuna.

Appare facilmente ma non è altrettanto semplice il percorso da seguire per eliminarla, anzi. Ovviamente combatterla è possibile, o meglio dovuto, anche se richiede impegno e costanza. Bisogna seguire una dieta, trattamenti di bellezza mirati contro la cellulite e fare attività fisica con regolarità.

Ma perché compare la cellulite? Da cosa è causata? Le cause possono essere differenti: accumulo di tessuto adiposo, eccessiva presenza di tossine (per malfunzionamento nell’espellerle), disfunzioni ormonali e cattiva circolazione.

Da non confondere la cellulite con la ritenzione idrica. Mentre la prima è un’alterazione dei tessuti sottocutanei, in cui si accumulano liquidi e tossine formando l’indesiderato inestetismo della pelle a buccia d’arancia; la ritenzione idrica è invece la tendenza nell’accumulare liquidi in eccesso. La conseguenza della ritenzione idrica è il rigonfiamento della zona in cui si concentrano i liquidi trattenuti in maggiore quantità.

Per combattere la cellulite andrebbero preferiti alimenti come frutta, verdura e tisane con effetti diuretici e protettivi/attivanti del mircrocircolo. Cioè? Via libera ad agrumi, verdure a foglia verde, frutti di bosco, finocchi, cetrioli, ananas, anguria, tè e tè verde.

Estate: ricomincia la lotta ai fastidiosi inestetismi

Solitamente la cellulite si presenta in zone del corpo particolarmente critiche. Se con l’inverno, l’autunno e la primavera la si può nascondere con gonne e pantaloni, in estate, e soprattutto al mare, coprirla diventa più ostico.

Le gonne si fanno più corte, il costume viene rispolverato e l’idea di doversi presentare in spiaggia sfoggiando una fantastica pelle a buccia d’arancia blocca anche le più disinibite.

Per evitare di dover provare un disagio così insopportabile come quello di non sentirsi in armonia con il proprio corpo, non resta altro da fare che combattere la cellulite molto prima di sfoderare il costume.

Cos’è la cellulite e come combatterla con una sana alimentazione

La cellulite è, per rientrare in termini più specificamente medici, un’alterazione del pannicolo adiposo locato sotto la cute. Quest’alterazione del tessuto adiposo, provoca modificazioni nella cute, come aumento del volume, cambiamento nella consistenza dei tessuti cutanei e perdita di elasticità.

Come già detto, sono da preferire delle diete che siano povere di grassi e ricche invece di alimenti che proteggono la microcircolazione e favoriscono la diuresi. Drenare il corpo, liberarlo dalle impurità e diminuire l’adiposità cutanea sono sicuramente comportamenti virtuosi nella lotta alla cellulite.

La sana alimentazione, che sia ricca degli alimenti suddetti, deve però unirsi a un’attività fisica costante. Lo sport aiuta a stimolare la circolazione e ad aumentare la massa magra a discapito di quella grassa. Risultato? Cellulite diminuita.

A ciò si possono unire dei trattamenti estetici localizzati e focalizzati nello stimolare la circolazione. Per una vera spinta alla lotta contro la cellulite, si possono unire, anzi andrebbero uniti, alla dieta, all’attività fisica e ai trattamenti estetici, anche degli integratori alimentari.

Quali? Quelli drenanti, come l’Olodren. Utilizzato come coadiuvante nelle diete ipocaloriche, poiché aiuta a eliminare i liquidi in eccesso, si rivela un’ottima soluzione contro la cellulite. A base di Equiseto e Ortica per il drenaggio, di Biancospino per l’apparato cardiovascolare e la circolazione e di Alga Wakame per migliorare la funzionalità della pelle. Una combinazione ideale contro la cellulite.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *