Alimentazione, Integratori

Prevenire la frattura del femore con gli integratori per osteoporosi

GE.FO. nutrition Srl: integratori per osteoporosi

Gli integratori per osteoporosi prevengono e curano i disturbi legati a questa patologia. Prima di ricorrere alla chirurgia ortopedica per la frattura del femore, è bene infatti rafforzare lo scheletro e le ossa dall’interno. Come fare? Con l’apporto dei nutritivi essenziali per le ossa, che vengono introdotti nel corpo sia con l’alimentazione che con gli integratori per osteoporosi.

L’osteoporosi è infatti una malattia degenerativa del tessuto osseo. Ciò significa che la densità ossea diminuisce progressivamente fino a che l’osso non si riduce a un semplice involucro vuoto all’interno (anziché essere un corpo pieno).

Perdendo la loro densità, le ossa diventano fragili e poco resistenti. Una semplice caduta può quindi rivelarsi fatale e provocare anche conseguenze gravi. Fra le più frequenti, si riscontra solitamente la frattura del femore. Quest’ultimo è l’osso più lungo e resistente del corpo umano; corrisponde infatti alla parte dello scheletro che sostiene la gamba e va dal bacino fino all’articolazione del ginocchio.

L’osteoporosi è in grado di consumare dall’interno il femore, così un piccolo e innocuo incidente comporta la rottura dell’osso. Questa rottura si localizza comunemente nella parte superiore, ossia quella in prossimità dell’anca.

Una frattura localizzata in prossimità dell’anca è un problema debilitante che può causare la perdita totale o parziale dell’autosufficienza. Può infatti comportare anche la morte a un anno dall’evento traumatico. Essendo la popolazione femminile quella più colpita dall’osteoporosi, è proprio fra le donne che si riscontra maggiormente la frattura del femore.

La terapia è solitamente di tipo chirurgico, almeno nei casi in cui non costituisce un pericolo l’intervento chirurgico. Senza arrivare a questi snodi così gravi e preoccupanti, scopriamo come curare l’osteoporosi con l’alimentazione e con gli integratori per osteoporosi.

Come curare l’osteoporosi con l’alimentazione

Prima di proseguire, è bene mettere in chiaro che gli integratori per osteoporosi, così come l’alimentazione, sono d’aiuto solo se inseriti in un particolare “contesto”. Cosa significa? Che questi due rimedi costituiscono sì un aiuto valido, ma solo se la persona anziana ha già uno stile di vita salutare.

Per chi soffre di questa patologia è infatti essenziale non fumare, non bere alcolici e, soprattutto, fare attività fisica. La sedentarietà è dannosa a ogni età, ma lo è particolarmente nei soggetti più in là con gli anni, soprattutto per quelli che soffrono di osteoporosi.

Avere un apparato muscolare funzionante, migliorare i riflessi così come l’agilità possono rivelarsi delle scelte di fatale importanza. Assieme all’esercizio fisico, si ha il coronamento della perfetta prevenzione e cura di questo disturbo grazie all’azione combinata dell’alimentazione e degli integratori per osteoporosi.

Quali sono gli alimenti consigliati per chi soffre di osteoporosi? Come detto sopra, questa malattia è una perdita della massa muscolare, fenomeno legato principalmente alla mancanza di calcio. La prima cosa da fare è quindi quella di preferire cibi ricchi di calcio e degli elementi che ne favoriscono l’assorbimento.

La risposta non è solo nei latticini, anzi. Nella dieta di chi soffre di osteoporosi non devono mancare le verdure a foglia larga, il cavolo per esempio, la frutta secca, come le mandorle, legumi, come soia, e frutta fresca, come gli agrumi ricchi di vitamina C.

Vanno invece limitati i consumi di fosforo e di sodio che minano le quantità di calcio e di magnesio nelle ossa. Con questa dieta non solo si limitano i danni provocati dall’osteoporosi ma si può godere di uno stato di salute generale migliore.

Gli integratori per osteoporosi sono efficaci?

Se inseriti in uno stile di vita salutare, come quello suddetto, gli integratori per osteoporosi sono senza dubbio efficaci. Con questi prodotti si ha la sicurezza di attivare funzioni corporee altrimenti dormienti.

È questa l’azione del Kit Osteoporosi, composto dal Potential N Omikron e dal Colswine. Il primo aiuta a ripristinare l’equilibrio osseo, poiché migliora la densità ossea. La conseguenza direttamente riscontrabile è la diminuzione dei dolori legati all’osteoporosi.

Il Colswine invece ripristina i livelli di collagene la proteina fondamentale che costituisce l’elemento principale dei tessuti connettivi, ossa incluse. Così facendo, si ripristina la salute ossea, rafforzando lo scheletro dall’interno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *