Generale

Osteoporosi: la campagna Muoviti anche tu

L’osteoporosi è una malattia degenerativa delle ossa che in Italia colpisce oltre 5 milioni di persone. Per lo più, questa patologia si presenta nella popolazione anziana. Va però detto che uno stile di vita poco sano e un’alimentazione sbagliata possono accelerare la comparsa dei disturbi legati alla malattia.

L’osteoporosi ha un’azione piuttosto subdola. Di fatto, è come se svuotasse la cavità ossea, rendendo quindi più debole tutto lo scheletro. Una semplice caduta può, di conseguenza, rivelarsi fatale e causare fratture anche di grave entità.

Sono maggiormente le donne quelle colpite, ma cresce anche il numero di uomini affetti da osteoporosi. Tant’è che il numero di fratture al femore, causate dall’osteoporosi, è cresciuto in 10 anni dal 27% al 36%.

Da cosa è causata l’osteoporosi? Le cause sono le più varie, ma per prevenirla occorre prestare molta attenzione all’alimentazione e seguire uno stile di vita sano, con tanto moto.

La campagna Muoviti anche tu

Proprio per prevenire i problemi legati all’osteoporosi e le fratture dovute alla comparsa di questa malattia, è nata la campagna Muoviti anche tu. È un’iniziativa promossa dalla Società Italiana dell’Osteoporosi del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro, ossia la SIOMMMS.

Lo scopo è proprio quello di spingere al moto le persone affette da osteoporosi. Si crede, falsamente, che l’osteoporosi la si debba prevenire con il moto, ma che una volta presentatasi fare esercizi sia un’attività vana.

In verità, proprio al presentarsi della malattia si deve insistere nel fare esercizi e nel mantenersi attivi. È proprio questo lo scopo proprio della campagna Muoviti anche tu. La campagna informativa si concentra sugli esercizi motori che possono essere compiuti da persone affette da osteoporosi.

Un opuscolo con ben 15 esercizi da svolgere a casa, suddivisi per zona d’interesse- braccia, gambe, tronco. Per praticare gli esercizi non c’è bisogno di attrezzature particolari né di conoscenze specifiche. Vengono consigliati per ogni attività un numero minimo di ripetizioni nonché le modalità per svolgere gli esercizi in modo più efficace e sicuro.

Tutti gli esercizi sono suddivisi in due macro-categorie differenti, per chi ha già delle fratture pregresse e chi no. La brochure, lunga 24 pagine a colori, è corredata anche di due video. Le informazioni riportate aiutano anche nei primi approcci all’attività fisica, come il modo migliore per iniziare e gli errori da evitare.

Lo scopo di spingere a praticare moto ed esercizio fisico è quello di contrastare l’avanzamento della malattia o di prevenire la comparsa di nuove fratture.

Quali rimedi per l’osteoporosi

Oltre al moto, è molto importante assumere le sostanze nutritive che siano in grado di rinforzare il tessuto osseo o di aumentare la riproduzione di cellule fondamentali per i tessuti connettivi, come il collagene.

Vanno preferiti alimenti ricchi di calcio, magnesio, fosforo e di Vitamina D. Andrebbero quindi aggiunti nella propria dieta i cereali integrali, i legumi (come piselli e fagioli), le noci e la frutta e verdura fresche (come avocado, castagne, banane, spinaci o funghi).

I suddetti alimenti vanno presi con alcuni accorgimenti. Andrebbe limitato il consumo di sodio e non eccedere con il fosforo, con le proteine e con le fibre.

Sarebbe meglio eliminare margarina, salumi, tè, caffè, formaggi stagionati e zuccheri.

Altro efficace modo per combattere l’osteoporosi è quello di includere degli integratori con specifiche proprietà efficaci contro l’osteoporosi.

Il POTENTIAL N OMIKRON ripristina l’equilibrio osseo attraverso l’eliminazione dei metaboliti, i principali responsabili della degradazione ossea. Il risultato è una migliorata densità ossea, quindi un deciso contrasto alla malattia.

Anche il COLSWINE ha un effetto decisamente benefico e preventivo nei confronti dell’osteoporosi.

Questo integratore fornisce collagene idrolizzato, una sostanza fondamentale per l’osso: il 95% della componente organica dell’osso è composta da fibre collagene! Quando la matrice ossea si deteriora, si ha una decalcificazione e, nonostante un supplemento con Calcio e Vitamina D, detta matrice non può rimineralizzarsi se non viene prima rigenerata.

COLSWINE si distingue come valido alleato contro quelle patologie che possono avanzare e peggiorare laddove vi siano dei bassi livelli di collagene, proprio come l’osteoporosi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *