Integratori

Ansia: gli alimenti si e quelli no

L’ansia è, insieme alla depressione, uno dei mali più diffusi nell’età moderna. Causa uno stato generale di preoccupazione e/o paura, stato legato a uno specifico evento oppure, come accade il più delle volte, non determinato da una causa precisa.

Fisicamente si presenta sotto forma di stress. Tutti vengono colpiti da sintomi diversi e in forma più o meno forte. Solitamente però vengono riscontrati paura, preoccupazione, palpitazioni, respiro corto, dolore diffuso, crampi allo stomaco o nausea e finanche tremore.

Uno stato in cui più o meno chiunque si è ritrovato, suo malgrado, nel corso della vita. L’ansia di tipo fisiologico è di solito legata a una situazione stressante o a un evento di una certa gravità.

Nel caso invece in cui l’ansia sia patologica, questa determina un malessere generale che può protrarsi nel tempo, causando un disturbo sociale e psicologico all’individuo che ne è affetto.

Per rimediare alle fastidiose sensazioni provocate dall’ansia e ristabilire un sereno equilibrio psichico e fisico, il primo passo da compiere è a tavola. È risaputo che il cibo ha una relazione diretta con il corpo e con la mente, determinandone non solo lo stato di salute generale ma incidendo anche sull’umore.

L’ansia e il malumore possono infatti essere provocati sia da un’alimentazione sbagliata che dalla mancata assunzione di determinati alimenti, e quindi delle relative sostanze che possono incidere sui livelli di ansia.

Per dirla altrimenti, a seconda del cibo scelto, si può contrastare l’ansia o, di converso, addirittura farla aumentare, peggiorando la situazione generale.

Gestire lo stato d’ansia

Se si sente accelerare il proprio ritmo cardiaco, forse è meglio fermarsi e provare a seguire alcuni consigli utili.

Spegnere il cellulare, chiudere i social network e lasciarsi andare a una sessione di relax fatta di tisane calde e musica è il primo passo per cercare di gestire lo stato d’ansia. Bisogna in pratica prendere dei minuti per meditare e capire qual è la minaccia che provoca la paura avvertita.

Avere legami stabili e amici fidati su cui poter far affidamento quando si sta soffrendo di attacchi d’ansia è un ottimo antidoto a questo fastidioso disturbo. Parlare, confidarsi e razionalizzare quanto sta accadendo è un utilissimo rimedio.

Prima di passare in rassegna i cibi che aiutano a combattere l’ansia, occorre ricordare un altro elemento che incide profondamente sull’umore generale. È il sonno, avere dei buoni ritmi di sonno-veglia, dormendo almeno 8 ore a notte allontana stress e paura.

Quali gli alimenti da evitare e quelli da preferire

Fra gli alimenti che influenzano lo stato d’ansia, ce ne sono alcuni da evitare e altri invece che aiutano a combatterla.

Andrebbero evitati troppi zuccheri e il caffè, così come i cibi troppo grassi, per esempio le fritture. Sarebbe utile, inoltre, limitare l’uso del sale ed evitare di cercare nell’alcol la soluzione all’ansia. Non solo è dannoso per la salute, ma è anche un riconosciuto depressivo.

Fra i cibi virtuosi, che vanno invece preferiti per combattere l’ansia, va sicuramente ricordato il pesce grasso. Quest’ultimo è infatti ricco di Omega-3, un vero e proprio toccasana per le funzioni celebrali e quindi un ottimo rimedio.

Altra consigliatissima soluzione contro l’ansia è una sufficiente assunzione di Vitamina B. Quest’ultima è particolarmente salutare per il cervello, per cui sono ben accetti le uova, la carne di manzo e di maiale e gli agrumi.

Vanno inoltre preferiti gli alimenti ricchi di acido folico, come gli spinaci, di zinco, come il cioccolato fondente, di magnesio, come fagioli, mandorle e noci, e di Vitamina D – l’alleata del buon umore.

Infine, fra le tisane vanno preferiti il tè verde e la camomilla: aiutano a calmarsi e a rilasciare la tensione.

Il ruolo degli integratori

Anche gli integratori a base delle sostanze suddette presenti negli alimenti, sono un validissimo aiuto.

È questo il caso di Serenium, un complemento alimentare che ferma il circolo vizioso dello stress aiutando il corpo a dare una risposta efficace e decisa contro l’ansia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *