Alimentazione

Gonfiore addominale: la dieta giusta

È una delle sensazioni più spiacevoli, senza contare il fatto che anche esteticamente si vede se una persona sta soffrendo di gonfiore addominale. I vestiti non cadono più con quella naturalezza solita, la pancia è dura come un tamburo e ci si sente davvero poco bene.

È il classico gonfiore addominale, stato provato più o meno da chiunque, almeno una volta nella vita. Per alcune persone però il fastidio non è solo legato a un pasto piuttosto abbondante o carico di grassi, ma è una condizione che può protrarsi a lungo nel tempo.

I motivi possono essere legati all’alimentazione sbagliata, a uno stile di vita non salutare. Ci sono anche casi più gravi, in cui il gonfiore addominale può essere sintomo di una vera e propria patologia.

Per non dire poi quando il gonfiore addominale si associa ad altri disturbi gastrointestinali, come meteorismo, crampi addominali e diarrea o stitichezza. Ma che cos’è che causa il gonfiore addominale?

Le cause del gonfiore addominale

Il gonfiore addominale provoca una tensione della zona dell’addome. Ciò è dovuto principalmente a un eccesso di gas nello stomaco o nell’intestino.

Le cause possono essere anche banali, come un’ingestione di grandi quantità di aria durante i pasti. Ciò può essere dovuto all’aver mangiato velocemente e voracemente, oppure durante il pasto sono state consumate considerevoli quantità di bevande gassate. Queste ultime ristagnano nello stomaco, provocando quella spiacevole sensazione di gonfiore.

Restando in ambito “alimentare”, fra i cibi che creano gas gastrointestinale, vanno ricordati: il lievito contenuto nei prodotti da forno, il caffè, le fritture, i condimenti abbondanti o anche i superalcolici.

Altri fattori, come lo stress o l’ansia, possono giocare il loro ruolo nel causare il gonfiore addominale. La ragione è molto semplice. Lo stress indebolisce le difese immunitarie, per cui anche la flora intestinale può essere intaccata.

Fra le altre cause del gonfiore addominale, vanno poi ricordate le patologie della zona dell’addome. Gastroenteriti, enteriti o infiammazioni del colon, possono provocare il gonfiore allo stomaco. Almeno queste sono quelle più comuni, assieme a colite, peritonite e calcoli.

I rimedi naturali contro il gonfiore addominale

Il primo rimedio naturale contro il gonfiore addominale è mangiare piano, masticare bene e bere tanta acqua. Meglio evitare cibi lievitati e preferire alimenti come il peperoncino, il finocchio o lo zenzero, oppure integratori a base di queste sostanze. Sono, infatti, tutti validi alleati contro il gas a livello gastrointestinale.

Un altro rimedio naturale consigliatissimo contro questo disturbo è il carbone vegetale. È particolarmente efficace, infatti, nell’assorbire i gas gastrointestinali.

L’altro rimedio è quello di assumere fermenti lattici per riportare al normale equilibrio la flora batterica dello stomaco.

La dieta ideale contro il gonfiore addominale

Come sarà ormai ben chiaro, il gonfiore addominale è principalmente dovuto all’alimentazione. Nel caso di patologie, per risolverlo, basta infatti curare il male che lo ha causato.

Per quanto riguarda la dieta da seguire per ridurre l’eccesso di gas nell’area gastrointestinale, occorre seguire un’alimentazione che sia ricca di proteine e limitare il consumo di carboidrati.

Verdure come broccoli, cavoli e cipolle andrebbero anch’esse limitate, così come i legumi o i latticini e i formaggi freschi.

Oltre ad un’alimentazione sana e priva di questi alimenti, per facilitare la soluzione del problema si consiglia sempre di assumere gli integratori adatti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *