Generale, Integratori

Integratori per la fibromialgia, la malattia che ha invalidato Lady Gaga

Viene definita la malattia silenziosa per la sua natura così sfuggente. Perché? È difficilmente diagnosticabile e non esistono marker che possano comprovare il fatto che una persona ne sia affetta o meno.

Eppure chi ne soffre lo sa bene e gode della doppia beffa di non sentirsi affatto bene oltre alla difficoltà di trovare medici con competenze così ampie da poter individuare la fibromialgia e diagnosticarla.

Il caso ha voluto che la famosa popstar Lady Gaga abbia da poco annullato le date del suo tour europeo Joanne World Tour, proprio a causa di questa malattia silente. Sono stati ben 18 gli spettacoli annullati dalla cantante, la comunicazione ufficiale è stata diffusa tramite un comunicato stampa di Live Nation.

Alla diffusione della notizia, Lady Gaga ha poi pubblicato un lungo post sul social network Instagram, in cui ha spiegato che darà maggiori informazioni su questa fase della sua vita in un futuro prossimo, quando potrà realizzare bene cosa sta succedendo al suo corpo.

Nel frattempo la popstar si è dichiarata felice di poter essere la voce delle tante persone che soffrono di fibromialgia e che per la diffusa diffidenza nei confronti di questo male non vengono credute.

Ora è solo questione di tempo, fino a quando Lady Gaga non riuscirà a rimettersi del tutto. Perché è così perniciosa questa malattia? Cosa caratterizza la fibromialgia?

Alla scoperta della fibromialgia

Come già detto, non è una malattia facile da diagnosticare. Viene definito come male immaginario, invisibile, “che c’è ma non si vede”, eppure gli effetti ci sono tutti e hanno ripercussioni pesanti sulla vita di tutti i giorni.

La fibromialgia causa infatti un dolore diffuso in tutto il corpo, muscoli, tendini e articolazioni dolgono e apparentemente senza un reale motivo. Nessun trauma a giustificare le infiammazioni diffuse, anche se è una malattia reumatica per via delle zone del corpo principalmente colpite. Ciò che cambia con questa malattia è la percezione del dolore, dove anche una normale trazione dei tendini sull’osso può provocare dolori e fastidi di grave entità.

I dolori muscolari si accompagnano spesso a cefalea o a un senso di affaticamento diffuso che ostacola il sonno, causando insonnia o sonno non riposante. Facile immaginare come, in queste condizioni, lo stato generale di salute di chi è colpito da fibromialgia possa solo peggiorare.

Perché ci si ammala di fibromialgia?

Le cause che determinano il comparire della malattia non sono ancora ben note. Si sa che colpisce prevalentemente le donne (su 2 milioni di persone affette da questo male in Italia, il 90% è di sesso femminile), e che lo stress può essere uno dei fattori scatenanti.

Alcuni medici adducono anche traumi psicologici tra le possibili cause o anche una predisposizione genetica. La verità, grazie all’attenzione che solo di recente è stata rivolta alla malattia, non è ancora stata scoperta.

Per fortuna la ricerca si è già attivata e alcuni spunti dalla letteratura hanno aiutato a formulare dei protocolli di cura tramite integratori specifici per la fibromialgia. Si è infatti scoperto che l’insulino-resistenza e l’ormone GH (il cosiddetto ormone della crescita) giocano un ruolo importante nella lotta alla fibromialgia.

La TNA-Fibromialgia (Terapia Nutrizionale Aglucidica per la fibromialgia) da noi elaborata viene integrata da alcalinizzanti, vitamine, FOS, micronutrienti e vari specifici nutraceutici che aiutano a combattere l’insonnia e la cefalea, con risultati particolarmente efficaci.

Seguendo le 3 fasi del protocollo, questa terapia si è rivelata un buon alleato anche contro i dolori e il senso di affaticamento.

L’importante è parlarne e accettarne la presenza, venire allo scoperto e non temere di essere additati negativamente per soffrire di un male così subdolo. Questo è il primo scoglio da superare per far sì che venga spianata la strada per la cura della fibromialgia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *