Integratori Alimentari

Giornata Mondiale dell’Attività Fisica

Quella del 6 aprile è ormai una ricorrenza diventata fissa: si parla della Giornata Mondiale dell’Attività Fisica. Come lascia intuire il nome, è un evento celebrato a livello internazionale, e per davvero.

Sono tante le strutture sanitarie, scolastiche o impegnate nel sociale che, in occasione di quella data, organizzano attività specifiche per promuovere lo sport e sradicare abitudini e comportamenti sedentari. Il pericolo più grande della nostra società digitalizzata.

Lo slogan dell’evento nel 2018 è infatti Be active every day (trad.: Sii attivo ogni giorno). È infatti questo l’obiettivo sperato: promuovere l’attività fisica come parte essenziale per la salute e il benessere.

Non è il primo anno della Giornata Mondiale dell’Attività Fisica: è già dal 2002 che la festa promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità riscuote un successo plebiscitario.

La giornata non è stata tutta “farina del sacco” dell’OMS. Questa festa deve infatti I suoi “natali” ad Agita Mundo Network; un’organizzazione non governativa il cui scopo è la promozione dell’attività fisica.

Senza dilungarsi oltre sulla paternità della Giornata Mondiale dell’Attività Fisica, sono i numeri a dare un’idea concreta dell’ottimo risultato riscosso: 148 differenti paesi, 1987 eventi e attività organizzate in totale e slogan legati alla manifestazione tradotti in ben 63 lingue.

L’iniziativa dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per sensibilizzare sull’importanza dell’attività fisica

Bisogna specificare cosa viene inteso per attività fisica. Erroneamente si crede che queste parole vogliano per forza significare intense e dure ore di sudate chiusi in una palestra. Niente di più sbagliato.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, per attività fisica va inteso: “ogni movimento fisico prodotto dai muscoli scheletrici che richieda un certo dispendio energetico”.

Cosa vuol dire? Che basta poco per muoversi e fare attività fisica. 30 minuti di camminata al giorno, ballare, salire e scendere le scale a piedi. In poche parole, evitare tutti quei comportamenti sedentari e preferire ciò che richiede sforzo fisico, anche se lieve.

Messo in questi termini è molto più semplice. Scendere una o due fermate prima dall’autobus e camminare un po’ a piedi, portare il cane a fare una passeggiata, le pulizie in casa, seguire un corso di ballo; sono tutti ottimi esempi di come poter impiegare il proprio tempo per svolgere attività fisica senza dover necessariamente chiudersi per ore in una palestra affollata e dall’odore ben poco gradevole.

La poca, o nulla, attività fisica è considerata una delle principali cause dei problemi di salute dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. I dati, allarmanti, non fanno che confermare questa denuncia dell’OMS.

L’importanza dell’attività fisica

In tutto il mondo, il 31% delle persone dai 15 anni in su sono insufficientemente attivi. La percentuale degli adolescenti poco attivi ai attesta addirittura all’80% (su scala globale).

Le statistiche indicano, infatti, che sono oltre i 3 milioni i decessi legati alla poca attività fisica. Sono i paesi occidentali quelli con I più alti numeri di persone inattive e, fra queste, la maggiore percentuale è composta dal sesso femminile.

L’inattività fisica è considerata fra i 10 principali fattori di rischio per la salute. Ciononostante, il fatto che i benefici dell’attività fisica siano più che comprovati, fra questi vanno ricordati: migliori prestazioni fisiche e cardiorespiratorie, migliore salute ossea, riduzione del rischio di presentare disturbi come ipertensione, depressione, ictus, cancro al seno e al colon, malattie coronariche, miglior controllo del peso e dell’energia, riduzione del rischio di fratture o di problemi articolari.

Sport e integratori nutrizionali

Ovviamente lo sport, uno stile di vita salutare e una corretta alimentazione sono i migliori alleati per la salute. È possibile però ottenere degli aiuti dall’utilizzo di integratori naturali.

COLSWINE, per esempio, aiuta il turnover del collageno osseo e articolare. È un integratore di collagene idrolizzato di origine suina e costituisce un importante aiuto per il benessere fisico. Migliora la resistenza meccanica (quella delle ossa e delle articolazioni), aiutando a prevenire l’insorgenza di dolori articolari e ossei che possono sorgere nello svolgere attività fisica.

POTENTIAL N PI è invece un complemento micronutrizionale. Il suo raggio d’azione aiuta a mantenere e a ristabilire la tonicità del corpo, contribuendo all’apporto di sostanze antiradicali, al mantenimento del tono generale degli organi chiave e nella regolazione del metabolismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *